Chi sono

Biografia

Su di me

Nato a Trieste il 7 settembre 2001, Matteo Marinelli ha fin da giovane età coltivato un profondo interesse verso lo studio della politica, dell’economia, e in generale di come funziona il mondo.

Nell’Aprile 2018, ispirato dalle correnti politico-ideologiche del momento, lancia il Progetto Marinelli per permettere agli studenti eccellenti di accedere ai corsi universitari anticipatamente, e ottiene rapidamente il riconoscimento non solo degli istituti cittadini, ma anche dalla Regione.

A Dicembre 2019, notando che molti coetanei si ritrovavano privi di ambizioni o visioni sul loro futuro, riconoscela necessità di avere una guida, e fonda l’associazione Synapser a questo scopo. Nonostante le restrizioni sociali del 2020-2021, Matteo riuscirà a far crescere l’associazione portando oltre 50 associati sotto la causa e organizzando svariati eventi e conferenze, lasciando poi il ruolo di Presidente a Settembre 2021.

A Settembre 2020, Matteo inizia all’Università degli Studi di Trieste il corso di “International Economics and Financial Markets”, conclusosi a Marzo 2024.

A Febbraio 2022 fonda insieme a un amico Blackink Research, una startup innovativa dedicata ad aiutare gli investitori retail a fare scelte consapevoli attraverso ricerca finanziaria professionale. Tuttavia, a causa di un tempismo imperfetto, col declino dei mercati l’attività verrà interrotta a Giugno 2022.

A Giugno 2022, dopo qualche mese di attività su Twitter e numerose dimostrazioni di conoscenza e competenza, Matteo viene assunto in Monash Capital, un family office, con la responsabilità di analizzare il mercato da un punto di vista macroeconomico, concentrandosi principalmente su valute, tassi di interesse, e indici azionari.

A Gennaio 2023, Matteo fonda Marinelli Group, una holding finanziaria sotto cui vengono conservati algoritmi per operazioni nei mercati e altre forme di proprietà intellettuale dal valore difficilmente stimabile.

Con la sua combinazione unica di passione, ambizione e competenza, Matteo è pronto ad avere un impatto positivo nel mondo della finanza.


Il mio sogno

Il mio sogno è quello di vedere finalmente rinata una società che, da almeno una ventina d’anni, sta progressivamente decadendo. Vorrei poter assistere ad una gioventù dotata di pensiero critico, abbastanza ambiziosa da avere il coraggio di spingersi oltre i propri limiti, abbastanza intelligente da migliorarsi attraverso il disagio. Come riuscirci? Attraverso la divulgazione e l’informazione, sperando che lentamente questo verbo possa diffondersi e raggiungere quante più persone possibili.

Credo nelle potenzialità delle persone, e mi impegno affinché queste riescano ad emergere: d’altronde, migliorando l’individuo, si migliora l’intera società.